Azzurra manca l’appuntamento, Alghero domina

Sabato amaro per le ragazze della Azzurra Ceprini. La cocente sconfitta rimediata a Bologna è stato un segnale forte raccolto parzialmente dalla squadra. Arrivate ad Alghero con l’idea di mettere alle spalle l’ultima giornata di campionato, le ragazze di coach Romano sono state spiazzate dalla volontà delle sarde di portare a casa la partita. Palla a due e parziale subito a favore delle padrone di casa. Le orvietane provano a reagire ma alla fine del primo quarto le sarde hanno già oltre tre possessi di vantaggio. Punteggio abbastanza alto, 19-8, sinonimo di una difesa orvietana poco attenta.

Secondo quarto ancora a favore delle sarde che, con un parziale di 14-7, arrivano alla pausa lunga sul 33-15. Diciotto punti di vantaggio che mettono praticamente in sicurezza la partita. Il basket, però, è sempre imprevedibile e basterebbe un quarto da manuale della Azzurra per farsi nuovamente sotto e riportare in equilibrio una partita che sembra compromessa. Avviene in parte, perché il terzo periodo è l’unico in cui le ospiti riescono a tenere e chiudere il quarto sul 15 pari. Punteggio ancora a favore di Alghero, con il tabellone che segna 48-30.

Anche negli ultimi 10 minuti Beretta, Dzhikova e Sow mettono in campo ottime prestazioni (chiuderanno in doppia cifra e con Sow MVP). Coach Cau chiama tutta la panchina ed aumenta le rotazioni. Dall’altra parte del campo coach Romano prova comunque a fa reagire la squadra ma il finale è ancora a favore delle padrone di casa. Parziale di 21-16 ed il referto che si chiude sul 69-46.

Ventitré punti di scarto che indicano chiaramente che la squadra orvietana ha qualche ingranaggio completamente bloccato. È vero, siamo ancora alla quarta giornata di campionato, la squadra è nuova e deve ancora mettere a punto alcuni meccanismi ma se la partita di Bologna era un segnale, quella di Alghero fa accendere qualche allarme, considerando anche i punti di scarto rimediati.

Anche coach Romano è dello stesso avviso: “Viviamo un momento difficile. Le ultime due prestazioni hanno evidenziato cali mentali e qualche problema in difesa. Ci siamo adagiati sulle prime due vittorie, abbiamo avuto un atteggiamento negativo ed è necessario quindi invertire la rotta quanto prima. La squadra deve essere più determinata e più concentrata in ogni situazione. Un roster nuovo ma che, per raggiungere il primo obiettivo della salvezza, non può essere così “morbido” e poco combattivo”.

Il calendario prevede ora un turno di riposo e ancora una trasferta contro Carispezia Cestistica Spezzina. C’è quindi tutto il tempo per rientrare sui binari e tornare a vincere.

Mercede BK Alghero: Dzhikova 15, Petrova 8, Beretta 15, Sow 15, Azzellini 6, Canu, Saias 9, Solinas, Manconi, Lubrano, Zinchiri 1. All. Cau

Azzurra Ceprini Orvieto: Porcu 2, Rupnik 10, Lombardo 10, Bambini 6, Manfrè 16, Grilli, Coffau, Petronyte, Kolar 2, Chrysantidou. All. Romano