Under20 – Avvio con il botto all’interzona

Inizio con il botto nel concentramento di Anagni per la Cestistica Azzurra Orvieto, che al termine di una battaglia estenuante ha sconfitto per 46-50 un mai domo BFB Basket Femminile Biassono. Le ragazze di coach Tringali hanno giocato una partita di grande cuore e concentrazione, con un primo tempo maestoso e un secondo di grande sofferenza ma anche e soprattutto di tanta grinta. Le orvietane sono partite fortissimo con una difesa molto aggressiva che ha impedito iniziative facili alle lombarde e con un’ottima circolazione di palla che ha armato le mani di Presta e Falanga per tiri aperti. Il risultato è stato il 22-32 con cui Orvieto è rientrata negli spogliatoi alla pausa lunga.
Alla ripresa delle ostilità non si è fatta attendere la risposta di Biassono, squadra di valore che ha perso solo all’ultimo secondo in maniera rocambolesca l’accesso diretto alle finali di Roseto nella finale regionale con il SANGA Milano. Le lombarde hanno aumentato il livello di intensità e hanno recuperato molti palloni da cui sono nati canestri facili in contropiede che hanno dato il via alla loro rimonta. Orvieto in questo momento ha trovato il primo momento di difficoltà della partita su entrambi i lati del campo, ma grazie alla saggia mossa della zona 2-3 ordinata dallo staff tecnico ha tenuto botta e ha chiuso avanti nel punteggio la terza frazione.
L’ultimo periodo è stata una vera e propria battaglia di nervi: dopo quattro minuti senza nessun canestro da entrambe le parti, Biassono è riuscita a smuovere il punteggio e a piazzare il minibreak che l’ha portata avanti sul 45-44 a quattro minuti dalla fine. A questo punto Orvieto è stata brava a non mollare e a fare lo sforzo in più che gli ha permesso di vincere: il minibreak di 6-0 firmato Egwoh, Bonaccini e Chiabotto è stato fondamentale per il risultato finale, determinato dall’1/2 alla lunetta delle lombarde a pochi secondi dallo scadere.
In attesa del proseguio del concentramento alle ragazze vanno fatti grandissimi complimenti per la prestazione offerta. “Siamo partite da outsider” dice coach Tringali “e abbiamo dimostrato di essere una squadra dal grande cuore, capace di un primo tempo di grande livello e brava a non mollare mai fino al capolavoro del parziale finale, propiziato anche dalla nostra difesa a zona che è riuscita a rallentare il ritmo delle nostre avversarie. Ci attende ora Bologna: viaggiamo a vista…”.
Nella mattina le ragazze sono comunque andate a scuola. In linea con il progetto dell’Academy, stasera saranno a casa per essere pronte ad andare sui banchi anche domattina, segno della possibilità di conciliare studio e sport, entrambi metodi imprescindibili per vivere il quotidiano, prima di ripartire di nuovo alla volta di Anagni, a caccia di una nuova, emozionante impresa.
Oltre alle ragazze della foresteria Falanga, Presta e Bortolotti, insieme al prodotto locale Grilli e a Alice Anullo, fanno parte della spedizione anche le già citate Alessia Egwoh, Valentina Bonaccini (Pink Basket Terni) e Elisa Chiabotto (USE Basket ma scuola Fixi Piramis Torino), insieme a Alice Donatone (Smit Roma), Benedetta Bernardini (Porto Sant’Elpidio), Giorgia Battisti e Giada Ottavi (entrambe di Todi).

BIASSONO-ORVIETO 46-50
ORVIETO: Egwoh 10, Battisti ne, Falanga 13, Grilli 3, Anullo ne, Donatone, Bonaccini 7, Bernardini, Chiabotto 7, Bortolotti, Ottavi ne, Presta 10. All.: Tringali.